Varese a Doha: Sport & Business

03 Ottobre 2019

In occasione dei Mondiali di Atletica Leggera, a Casa Atletica è stato sottoscritta la sinergia FIDAL e Camera di Commercio di Varese


 

Varese e l’atletica leggera: un rapporto che trae origine da una tradizione di campioni capaci di rappresentare l’Italia anche nelle competizioni olimpiche. Fu il caso di Ottavio Missoni a Londra ’48, del velocista Ito Giani a Tokyo ’64 e Messico ’68 e del siepista arcisatese Giuseppe Maffei a Sidney 2000. Un rapporto proficuo che ora è rafforzato dalla recente ristrutturazione di due impianti: quello di Gavirate e quello di Calcinate degli Orrigoni a Varese, appena inaugurato.

In occasione dei Mondiali di atletica leggera in corso a Doha, in Qatar, il presidente della Camera di Commercio di Varese, Fabio Lunghi, ha firmato un protocollo d’intesa con la Federazione italiana di atletica leggera, rappresentata dal consigliere Silvia Salis, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Qatar Pasquale Salzano. «Un protocollo che coinvolge l’intero territorio varesino, portando la firma anche del sindaco di Gavirate nonché di quello della città capoluogo. E questo in ragione proprio dei due impianti appena rinnovati così come dell’Ippodromo delle Bettole per le manifestazioni agonistiche di cross, riprendendo spunto dall’esito positivo dei Campionati Italiani di questa specialità che vi furono realizzati nel 2011» spiega lo stesso Lunghi, precisando che l’obiettivo del protocollo è quello di favorire lo svolgimento negli impianti della provincia di eventi di atletica leggera. «Non solo eventi agonistici, però – riprende Lunghi –. Abbiamo trovato nella FIDAL un interlocutore sensibile e attento, che apprezza lo sforzo della Camera di Commercio, attraverso il suo progetto Varese Sport Commission, di fare dello sport a 360 gradi uno strumento di valorizzazione turistica e, più in generale, del nostro territorio. Nel protocollo che firmeremo a Casa Atletica Italiana sono previsti gli impegni per portare a Varese anche raduni di atleti, incontri formativi per tecnici e dirigenti oltre che assemblee ed eventi congressuali».

La presenza a Doha del presidente Fabio Lunghi è stata anche l’occasione di incontri con le autorità e la comunità economica locale, facilitati dall’azione dell’Ambasciata Italiana a Doha. E questo per presentare tutte le potenziali opportunità di collaborazione e di investimento su un territorio, come il varesotto, con un fitto tessuto imprenditoriale e collocato a metà strada tra Milano e la Svizzera, senza dimenticare l'aeroporto intercontinentale di Malpensa, vera porta sul mondo. «Proprio l’area di Malpensa – annuncia Lunghi – è già al centro dell’attenzione di un importante gruppo del Qatar, interessato a realizzare lì una base logistica per la propria attività in Europa. Un progetto che il nostro ente sta seguendo in stretta sinergia con la diplomazia economica italiana: Ambasciata, agenzia ICE e Camera di Commercio Italiana in Qatar».

SEGUICI: Instagram: @casaatletica | Twitter: @casatletica | Facebook: www.facebook.com/casaatleticaitaliana #casAtletica



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate